Home Cicloturismo
Colle di Tenda - da Limone Piemonte PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Venerdì 30 Luglio 2010 12:30

  Clicca per vedere l'altimetria

Località di partenza:
Limone Piemonte mt 975
Località di arrivo:
Colle di Tenda mt 1795
Lunghezza:
km. 13,5
Dislivello:
820 mt
Pendenza media:
6,1 %
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di almeno 100 mt):
11 %
Stato del manto stradale:
Generalmente buono, grazie al recente asfalto posato in occasione del passaggio del Giro d'Italia 2005. Prestare attenzione in discesa ad alcune buche
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Sempre partendo da Borgo San Dalmazzo, è possibile effettuare gli ultimi 50 km della tappa del Giro d'Italia 2005, che comprendono la salita della Madonna del Colletto (7,8 km al 7,5%), una nuova discesa verso Borgo San Dalmazzo, la salita del terribile Colletto del Moro (3,7km al 8,9% con un km al 16% e rampe oltre il 20%), per poi scendere verso Vernante ed iniziare questa salita verso Limone Piemonte - Colle di Tenda.
Eventuali suggerimenti per la visita:
Attenzione al traffico pesante sia in salita che in discesa, intenso nel tratto fino al bivio per il tunnel di Tenda
Data della ricognizione:
2 giugno 2005

La salita nel dettaglio


Da Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , salitomane cuneese, ricevo e volentieri pubblico questa relazione sulla salita al Colle di Tend, recentemente balzato alla ribalta delle cronache in quanto sede di tappa del Giro d'Italia 2005 (vittoria di Ivan  Basso)


Una "nuova scoperta" del Giro d'Italia, in realtà questa salita (e i tratti seguenti, sterrati) sono già da tempo meta di numerosi bikers diretti in Francia o sulle spettacolari ex strade militari della zona. La parte asfaltata (arrivo in salita del Giro) è abbastanza pedalabile, ma bisogna prestare attenzione a non andare in riserva negli ultimi 6km.

La partenza è da Borgo San Dalmazzo, antichissima cittadina a 8km da Cuneo. Si seguono sulla SS 20 le indicazioni per la Francia, che ci accompagneranno per tutta l'ascesa (esclusi gli ultimi 6km): pertanto sbagliare strada è praticamente impossibile. Con strada molto larga si raggiungono Robilante e Roccavione, e con salita impercettibile (2-3%) si giunge a Vernante (785 m). Questo grazioso paesino merita una visita per le decine e decine di murales ispirati a Pinocchio che sono dipinti sulle facciate delle case. Con una rampa un po' più decisa (6%) la statale prende quota e si avvicina verso Limone Piemonte, che si raggiunge dopo 18km circa. La strada inizia ora a salire più rapidamente, e si porta nei pressi dei tornanti nei quali è possibile salire con grande agilità data la pendenza ridotta (5%). Solo alcuni tratti al 7% spezzano un pochino il fiato, ma nel complesso si prosegue con buon ritmo fino ai 1338m del bivio Limone 1400-Colle di Tenda (km 25). Ora comincia il tratto duro (non per niente è qui che Ivan Basso è scattato per andare a vincere la sua prima tappa al Giro) intorno all' 8% ma con punte dell'11% (39x23 consigliato per procedere in agilità).

Si giunge così sul piazzale (sede dell'arrivo di tappa del Giro 2003) della stazione sciistica di Limone 1400 (località Panice Soprana);di qui inizia la serie di 6 km e 18 tornanti che portano fino all'arrivo, con le pendenze che si mantengono costantemente sul 6-7%. La strada incrocia più volte gli impianti di risalita (unica nota stonata del percorso, che per il resto si presenta molto panoramico - almeno nelle belle giornate!) mentre risale lungo i pendii erbosi verso il Colle. Ai 1500 metri dalla vetta le pendenze si fanno più importanti, mantenendosi sopra l'8% fino all'arrivo. Un 39x21-23 è consigliabile per procedere con la massima agilità in questo tratto (anche se i più allenati difficilmente scenderanno sotto il 19-20!)

L'arrivo della tappa del Giro d'Italia 2005 era situato in territorio francese (poco oltre la casa vacanze sulla destra), di fronte ad un ampio parcheggio nei pressi del quale termina l'asfalto. Dal parcheggio in poi coloro che posseggono una mtb possono proseguire prendendo la diramazione (sterrata) sulla destra verso il Colle di Tenda geografico, situato a poco più di 1 km, alla quota di 1879 m. Dal colle si può scendere in valle Roya verso Tenda, o percorrere le strade militari che collegano in quota i fortini della zona. Per chi ha una bici da strada l'accesso al Colle geografico è vivamente sconsigliato (non è un tratto "ben battuto" come il Colle delle Finestre!) per la presenza di pietre e buche (alcune - specie ad inizio stagione - veramente insidiose anche per le automobili!).

Tutto sommato si tratta di una salita abbastanza pedalabile, ma da non approcciare in modo troppo "aggressivo". E' infatti consigliabile evitare di tirare troppo nel facile tratto iniziale, per non cedere nei 6km finali, decisamente più impegnativi.

Contributo di Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Bra (CN)

 

 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information