Home Cicloturismo
Col de Galibier - da Briançon PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Domenica 15 Agosto 2010 11:48

  Clicca per vedere l'altimetria

Totale km percorsi:
136
Dislivelli (totale mt. 2225 )
Bardonecchia - Col de L'Echelle 11 km 454 mt 4,1%
Briançon- Lautaret 28 km 738 mt 2,6%
Lautaret- Galibier 7,5 km 588 mt 7,8%
Briançon Col de l'Echelle 21,5 km 445 mt 2%
Percorso effettuato il
25 luglio 1998

Concludiamo la stagione dei grandi passi francesi con quello che è sicuramente il più celebrato e scenografico, vale a dire il Col du Galibier (2646 mt). Anche oggi una stupenda giornata estiva, ventilata e quindi di grande resa scenografica: unico aspetto negativo è stato il traffico veramente elevato nel tratto da Briançon al Lautaret, ma è sabato e le vacanze sono vicine anche per gli amici francesi…

La cronaca della scalata


Per rendere la giornata un po' movimentata ho deciso di partire da Bardonecchia e raggiungere Briançon attraverso il Col de l'Echelle. Dunque lasciata l'auto a Bardonecchia (mt. 1312) nel grande piazzale di partenza degli impianti di Campo Smith ci si dirige verso la frazione di Melezet e di Pian del Colle, subito in salita e con pendenze notevoli mitigate soltanto da qualche tratto di falsopiano. Nei pressi di un piccolo bacino artificiale (km 5,5) si lascia la strada per la Vallée Etroite e si prende a sinistra, iniziando la scalata vera e propria al Col de l'Echelle (Colle della Scala), molto spettacolare poiché ci si arrampica sul bordo della montagna granitica con una serie di tornanti molto stretti. Le pendenze non sono comunque proibitive, specie nel tratto centrale, e dopo due brevi tunnel scavati nella roccia si scollina sul Col de l'Echelle (mt.1766 km 11), attraversando ora un falsopiano molto ameno circondato di pini e prati verdissimi. Iniziamo quindi la discesa verso la Vallée de la Clarée, raggiungendo Plampinet (mt. 1478- km 18) e quindi in discesa costante Val de Prè, Lavachette per poi sbucare sulla Statale del Monginevro e raggiungere Briançon (mt. 1321, km 32,5).

Da Briançon ci aspettano 28 km di salita per raggiungere il Col du Lautaret: ma è salita per modo di dire, infatti si sale quasi costantemente con il 53x17 o 19, attraversando i centri di Chantemerle (mt. 1350 km 38,5) e di Monetier-les-Bains, (mt. 1500, km 45) che fanno capo al domaine skiable di Serre Chevalier. La particolarità (negativa) di questo tratto è costituita dal traffico automobilistico molto intenso: fortunatamente la sede stradale è molto ampia!! Comunque si raggiunge agevolmente il Col du Lautaret (mt. 2058, km 75,5), con bei panorami negli ultimi chilometri che tra l'altro riservano le pendenze più sostenute (mai superiori comunque al 5-6%). Giunti al Colle si prende la deviazione a destra per cominciare la vera salita della giornata, quella che ci porterà al Col du Galibier: 7,5 km per un dislivello di 588 mt ed una pendenza media del 7,8%. Salita molto costante e di rara bellezza per i panorami che ci circondano: nei primi due chilometri ci troviamo di fronte la mole imponente del massiccio della Meije con i suoi ghiacciai, quindi in un susseguirsi di verdissimi pascoli si entra in un vallone selvaggio che ci conduce al Colle. Attenti all'ultimo chilometro, il più duro dell'intera ascesa con punte al 12%: è l'unico tratto che mi costringe ad usare il 23, altrimenti per l'intera salita ho usato il 39x19 senza mai andare in affanno. Ma ecco, proprio su di una curva, il Col du Galibier (mt. 2646, km 68), già transennato in vista del passaggio del Tour di lunedì prossimo: imponente il panorama, specie sul versante della Maurienne, che è poi il versante "classico" di scalata di questo mitico colle alpino. Dopo le foto di rito indossiamo la mantellina per una fantastica picchiata a ritroso sino a Briançon: discesa stupenda, condizioni del manto stradale ottime e velocità costantemente superiori ai 60 km/h, una vera pacchia, disturbata solo in parte da un forte vento (contrario naturalmente…). A Briançon la temperatura è di 33° C (sono le due del pomeriggio): il ritorno a Bardonecchia è un vero calvario, con sosta ad ogni fontana per dissetarsi. Concludiamo la nostra fatica a Bardonecchia al km 136: anche questa è fatta!

 

 

Ultimo aggiornamento Domenica 15 Agosto 2010 11:56
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information