Home Cicloturismo
Col des Champs - daSt.Martin d'Entraunes PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Lunedì 16 Agosto 2010 10:38

   Clicca per vedere l'altimetria

Località di partenza:
St. Martin d'Entraunes, mt. 1010
Località di arrivo:
Col des Champs, mt. 2095
Lunghezza:
km. 16,7
Dislivello:
mt. 1100
Pendenza media:
6,5 %
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di 100 mt):
10%
Stato del manto stradale:
Discreto, assai dissestato però sull'opposto versante in discesa verso Colmars
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Il Col des Champs può essere inserito in uno splendido anello circolare che comprende la scalata di altri due "over 2000" di tutto rispetto: il Col de la Cayolle ed il Col d'Allos. Si può intraprendere questa "balade" partendo da Barcelonette, per un totale di 124 chilometri e 3340 metri di dislivello. Da non perdere!
Data della ricognizione:
19 luglio 2002

La salita nel dettaglio

Salita assai suggestiva e poco conosciuta quella al Col des Champs, posto com'è in posizione trasversale rispetto alle principali direttrici che transitano verso il sud della Francia lungo la Bonette e la Cayolle: eppure proprio questo isolamento rende la salita ancora più suggestiva e selvaggia, con ampi e grandiosi panorami una volta in vetta.

L'ascesa al Col des Champs inizia dal piccolo borgo di St. Martin d'Entraunes (mt. 1010) che sorge su un promontorio che domina l'ampia vallata del fiume Var: arrivando in discesa dal Col de la Cayolle il bivio è posto appena all'ingresso del paese, dove conviene comunque entrare per fare rifornimento idrico.
La strada inizia subito a salire con decisione al riparo dalla folta vegetazione, ed al km. 1,7 troviamo un bivio: entrambe le indicazioni riportano la medesima dicitura "Col des Champs", e nel dubbio seguiamo quella di sinistra, che ci porta in breve al piccolo borgo di Le Monnard. (vds nota 1). Un breve tratto di respiro ci illude poichè dopo un chilometro si ritorna a salire con decisione.
Al km. 5,8 siamo nei pressi della Chapelle Saint-Jean, dove ritroviamo sulla destra il bivio per la D.278 che avevamo lasciato in precedenza: ci attende ora un tratto di salita particolarmente impegnativo, con pendenze che superano il 10% per oltre un chilometro, sino a raggiungere il bivio per Pra Pelat (km. 7, mt. 1655): il tratto di salita successivo è di assoluto riposo e procediamo addirittura in falsopiano per oltre un chilometro lasciando sulla destra la deviazione per il vicino villaggio di Val Pelens.
Al km. 9, superato un ponte sul torrente, si procede  interamente allo scoperto sino al valico: l'ambiente è molto suggestivo, la vegetazione arborea quasi del tutto assente nonostante la quota non elevata: in alto si intravede il punto di valico, un'ampia sella erbosa disseminata da magri pascoli. Ma è anche il tratto di salità più impegnativo, con pendenze assai irregolari che alternano tratti più riposanti a brevi rampe attorno al 10%. Gli ultimi due chilometri sono invece decisamente facili, ed il valico viene raggiunto addirittura in lieve discesa.
Molto bello e selvaggio il panorama circostante, grazie agli ampi spazi aperti che ci circondano.
La discesa verso Colmars, sull'opposto versante, richiede la massima attenzione nel primo tratto a causa del cattivo stato del manto stradale, solcato da fastidiose e profonde fosse trasversali che fungono da scolo per le acque piovane. Successivamente si entra in una fitta abetaia e si procede per tornanti  su strada sempre molto stretta ma agevole, con ombra abbondante anche nelle ore più calde. Giunti a Colmars è possibile iniziare la scalata al Col d'Allos per chiudere l'anello iniziato con la salita al Col de la Cayolle

Nota (1) -  La deviazione sulla destra,lungo la D.278, pur se di eguale lunghezza risulta notevolmente più impegnativa poichè l'ultimo tratto di ricongiungimento con la strada principale avviene in discesa, poco prima della Chapelle Sant-Jean

 

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Agosto 2010 10:55
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information