Home Cicloturismo Le salite del VCO-Valsesia
Valle Strona: salite minori PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Giovedì 15 Luglio 2010 13:51

Abbiamo già parlato diffusamente della Valle Strona, descrivendo l'ascesa a Campello Monti, che la percorre interamente sino alla sua testata. Risalendo lungo la provinciale non si può fare a meno di notare, abbarbicati sulle pendici di montagne verdissime, alcuni paesini molto caratteristici che sembrano messi lì apposta per soddisfare le nostre doti di "grimpeur" e di cacciatori di strade solitarie. Si tratta perlopiù di arrampicate brevi ma abbastanza impegnative: scorgerete donne ancora vestite con i tipici costumi ornati a merletto, ed il silenzio accompagnerà la vostra fatica solitaria. La verde Valle Strona vi aspetta....

 

Luzzogno e Inuggio (da Strona)

   Clicca per vedere l'altimetria
Località di partenza: Strona
Lunghezza: 3,27 km
Dislivello: 277 mt.
Pendenza media: 8,7 % (max 20%)
Da Strona, centro principale della valle, situato a 7 km da Omegna,  si devia sulla destra e si inizia a percorrere un'ottima strada che risale a tornanti il ripido pendio, con pendenze subito impegnative, che spesso rasentano il 10%: si pedala per buona parte al riparo dal sole, riparati dal fitto bosco di castagni che ricopre i fianchi della montagna. Dopo due chilometri siamo a Luzzogno, il più antico paese della valle, con la superba chiesa quattrocentesca della Colletta che si sporge sul paese e che raduna migliaia di persone in occasione della omonima festa, che si tiene ogni tre anni, quando la Madonna viene portata fino a valle in una galleria di lenzuola di canapa e di lino. Si prosegue per pochi metri sino ad incontrare il bivio per Inuggio, dove voltiamo a sinistra affrontando una breve rampa molto ripida (15%), che ci accompagna fuori del paese e che prelude ad un tratto a mezza costa molto suggestivo, che consente di ammirare le verdi cime delle montagne circostanti. In un susseguirsi di rampe (una delle quali, molto impegnativa, al km 3, con pendenze che sfiorano il 20%) che si alternano a tratti più riposanti si scollina infine nei pressi di una cappelletta con una freschissima fontana (km 3,2 - mt. 802): le nostre fatiche sono terminate, il paese di Inuggio si raggiunge infatti in discesa dopo poche centinaia di metri. La strada asfaltata finisce qui: da segnalare la possibilità di raggiungere Massiola (di cui si può ammirare l'imponente mole della parrocchiale) con una strada sterrata adatta alle sole MTB

 

Massiola (da Piana di Fornero)

  Clicca per vedere l'altimetria
Località di partenza: Piana di Fornero
Lunghezza: 2,63 km
Dislivello: 222 mt
Pendenza media: 8,4% (max. 15%)
Ritornati a Strona, sulla provinciale di fondovalle, si risale sino a Piana di Fornero (8,5 km da Omegna): qui troviamo il bivio per Massiola sulla destra. La salita   presenta caratteristiche simili alla precedente: le pendenze sono però più costanti e non vi sono tratti particolarmente impegnativi. Entrati a Massiola, stupendo paesino con le strade lastricate, si devia a destra per affrontare la ripida erta (punte del 15%) che conduce alla spianata della parrocchiale, sicuramente la chiesa più imponente e suggestiva della valle. 

 

Chesio da Prelo

  Clicca per vedere l'altimetria
Località di partenza: Prelo
Lunghezza: 2,42 km
Dislivello: 213 mt
Pendenza media: 8,8% (max. 17%)
Da Prelo, nei pressi del distributore di benzina, si svolta a destra seguendo le chiare indicazioni per Chesio-Loreglia: le pendenze sono sempre sostenute e si risale lungo una strada stretta ma molto suggestiva che si inoltra in un fitto bosco di castagni. Giunti alla località Mulino troviamo il bivio per Loreglia: noi prendiamo invece a sinistra, attraversando il ponte sul torrente ed affrontando subito una rampa molto difficile con pendenze vicine al 17%. Raggiungiamo Chesio dopo 2,4 km: attraversiamo le strette strade del paese sino a sbucare nella suggestiva piazzetta.
Da segnalare la possibilità di raggiungere Luzzogno, proseguendo sino alla fine del paese in discesa per alcune centinaia di metri sino a  giungere ad un bivio dove si tiene la sinistra: la strada è sterrata ma abbastanza agevole da percorrere anche con la specialissima. Il bivio in questione è quello che porta all'Alpe Loccia (vedi relativa descrizione), che è stato quasi interamente asfaltato e rappresenta senza alcun dubbio una delle più impegnative salite della zona, al pari di quella che porta all'alpe Quaggione

 
Loreglia da Canova del Vescovo

  Clicca per vedere l'altimetria
Località di partenza:
Canova del Vescovo
Lunghezza: 4,6 km
Dislivello: 307 mt
Pendenza media: 6,7% (max. 10%)
Da Canova del Vescovo si sale a Germagno, lungo la strada che porta all'Alpe Quaggione: giunti nella piazza principale si deve tenere la sinistra, attraversando le strette e caratteristiche viuzze lastricate per sbucare infine su una strada che percorre un tratto in diagonale, riparato da un fitta vegetazione. Arriviamo a Loreglia proprio in prossimità della chiesa, punto di massimo scollinamento: da qui si può scendere lungo l'altro versante sino a Mulino per poi sbucare a Prelo sulla provinciale di fondovalle.

 
Loreglia da Prelo
  Clicca per vedere l'altimetria

Località di partenza: Prelo
Lunghezza: 2,97 km
Dislivello: 254 mt
Pendenza media: 8,6% (max. 12%)
Da Prelo, nei pressi del distributore di benzina, si svolta a destra seguendo le chiare indicazioni per Chesio-Loreglia: le pendenze sono sempre sostenute e si risale lungo una strada stretta ma molto suggestiva che si inoltra in un fitto bosco di castagni. Giunti alla località Mulino troviamo il bivio per Loreglia, dove prendiamo a destra: la strada si fa decisamente più larga ed attraversa le case di Noseglio prima di giungere a Loreglia.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 15 Luglio 2010 14:35
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information