Home Le salite del VCO-Valsesia
Cellio - da Arva-Agua PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Lunedì 19 Luglio 2010 22:52

   Clicca per vedere l'altimetria

Località di partenza:
Bivio Arva-Agua sulla SP della Cremosina, mt 365
Località di arrivo:
Cellio (piazzetta) mt. 666
Lunghezza:
km. 5,4
Dislivello:
mt 301
Pendenza media:
5,6 %
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di almeno 100 mt):
13% (tra il km 1,5 ed il km 2 all'ingresso di Arva)
Stato del manto stradale:
Ottimo, rifatto ex novo nell'estate 1999. Prestare la dovuta attenzione in discesa, specie nel periodo autunnale quando la strada è letteralmente tappezzata dal fogliame.
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Da Cellio si può proseguire per San Bernardo di Breia, ideale completamento dell'itinerario: oppure, per strade secondarie pressochè deserte, si può raggiungere Piana dei Monti, Merlera e Valpiana, per poi scendere verso la Cremosina e Valduggia

La salita nel dettaglio

Salita pressochè sconosciuta, ma che riserva nel suo tratto iniziale difficoltà rilevanti: rappresenta una valida alternativa per raggiungere Cellio per vie secondarie e poco trafficate. L'intera costa della montagna attorno a Cellio e a Valduggia  è in realtà disseminata di piccole frazioni solitarie e quasi abbandonate, che riservano al ciclista grandi soddisfazioni ed il piacere di perdersi in solitari percorsi boschivi dove difficilmente si incrociano automobili. L'ombra abbondante rende piacevoli queste zone anche nel pieno della stagione estiva.

Da Borgosesia si prende la SP della Cremosina, ignorando il primo bivio sulla sinistra per Plello-Cellio (percorso classico per la Sella di San Bernardo) e proseguendo in direzione di Valduggia per circa un chilometro, sino ad un minuscolo bivio posto sulla sinistra con le indicazioni Cellio-Arva, che imbocchiamo iniziando subito a salire con decisione: la sede stradale è molto stretta, ma l'asfalto è appena stato rifatto.
Dopo un primo chilometro tranquillo comincia un tratto di salita molto impegnativo: si affrontano alcuni secchi tornantini nel bosco,  dove la pendenza è sempre attorno al 10-12%, che conducono all'ingresso della frazione Arva di Cellio (km. 2 -mt 532), con la bella chiesa che domina il verde paesaggio boschivo. Superate le case della minuscola frazione ci attende un provvidenziale falsopiano che consente di recuperare lo sforzo improvviso testè compiuto: al km. 2,6 siamo in corrispondenza di un bivio ove occorre tenere la destra, in salita. Affrontiamo un nuovo breve tratto impegnativo, sempre caratterizzato dalla presenza di numerosi tornantini,  che ci porta ad Agua di Cellio (km 3,9 mt 665), dove il panorama si apre molto suggestivo in corrispondenza della bella parrocchiale che domina la vallata. Le nostre fatiche sono in pratica terminate, poichè la strada ora prosegue in falsopiano (addirittura in discesa per alcuni tratti), immersa in uno splendido bosco di castagni, sino a giungere alle porte di Cellio, con il suo svettante campanile che domina l'intero borgo: si sbuca proprio nella piazzetta centrale lastricata di Cellio (km. 5,4 mt 666).

N.B. - si può arrivare a Cellio anche passando per Cosco: in tal caso in corrispondenza della solitaria chiesetta che si trova sulla destra all'uscita di Agua si deve tenere la destra, giungendo così alla frazione di Cosco e quindi alla piazzetta di Cellio, dopo aver oltrepassato il cimitero.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Luglio 2010 23:10
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information