Home Le salite del VCO-Valsesia
Monte Tovo - da Doccio PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Martedì 20 Luglio 2010 14:55

  Clicca per vedere l'altimetria

Località di partenza:
Doccio, mt. 406 (monumento ai caduti)
Località di arrivo:
Monte Tovo, fine asfalto mt. 1062
Lunghezza:
km. 6,3
Dislivello:
656 mt.
Pendenza media:
10,4 %
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di almeno 100 mt):
15% nel tratto compreso tra il km 5 e il km 5,5
Stato del manto stradale:
Buono sino a Fei: qualche buca nel tratto successivo di strada interpoderale.
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Con una MTB è possibile proseguire sulla strada sterrata che raggiunge il Rif. Gilodi del CAI Borgosesia, dove si può scendere a Foresto (clicca qui per vedere relativa descrizione) oppure ad Agnona

Aggiornamento nov 2011:
durante una recente escursione in MTB ho rilevato che ora la salita è stata totalmente asfaltata anche nel tratto conclusivo che porta al Rifugio Gilodi, e prosegue ancora oltre sino a giungere ad uno slargo nei pressi della cappelletta alpina.

La salita nel dettaglio

Una salita da prendere con le molle, che non lascia un attimo di tregua a chi si avventura sulle sue rampe: solo la relativa brevità del percorso ne impedisce la sua elezione ai vertici delle salite valsesiane.

Per raggiungere Doccio, dal centro di Borgosesia si pedala verso nord sulla SS299 della Valsesia, sino ad incontrare sulla sinistra la deviazione per Isolella e Foresto: si attraversa il ponte sulla Sesia per poi continuare sulla sua sponda destra sino a Doccio (seguire le chiare indicazioni). Il punto di attacco della salita è a pochi metri dalla statale, nei pressi del cimitero e del monumento alla Resistenza.
Ci attendono subito pendenze a due cifre, ma del resto ben pochi sono i punti di questa salita ove è possibile prendere fiato: va detto comunque che nella sua "crudeltà" il tracciato è abbastanza regolare, e quindi è fondamentale dosare le energie e trovare il giusto ritmo di pedalata.
La strada, stretta ma con buon fondo, risale le boscose pendici del Monte Tovo, con ottime vedute sulla Valsesia: l'ambiente naturale è quello caratteristico della collina medio-alta, con boschi di latifoglie nel primo tratto e a seguire estesi castagneti e   betulle. Pochi i tornanti, a conferma della durezza del tracciato: al km 3 si attraversa la piccola frazione di Fei di Doccio, poche case su di un soleggiato pianoro (acqua nei pressi della chiesa). In seguito la strada diviene interpoderale, e si inoltra nel bosco che diviene molto fitto: chi scrive si è imbattuto in due caprioli che hanno tranquillamente attraversato la strada, ed era una domenica pomeriggio!!
Dopo un brevissimo attimo di tregua attorno al km 4,5 (dove la pendenza diventa del 7% per circa 500 metri), si attacca l'ultimo durissimo chilometro, preannunciato da un lungo rettilineo che sembra davvero interminabile: la pendenza media in questo tratto è vicina al 15%!!
Dopo due tornanti infine ecco profilarsi la sagoma della suggestiva e solitaria chiesetta di San Bernardo di Doccio (km. 5,8 mt 1018): la strada asfaltata prosegue ancora sino al km 6,3 a 1062 metri, dove è posto un piccolo parcheggio. Proseguendo su strada sterrata (ma è necessaria una MTB) si raggiunge il RIf. Gilodi, molto frequentato in estate dai soci del CAI di Borgosesia: una strada incontra l'asfalto e la carrozzabile che sale da Foresto, mentre l'altra, totalmente sterrata, porta alla frazione di Agnona

 

 


JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 02 Novembre 2011 21:21
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information