Home Cicloturismo Le salite del VCO-Valsesia
Monte Tovo - da Foresto PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Martedì 20 Luglio 2010 15:08

  Clicca per vedere l'altimetria


Località di partenza:
Isolella - SS299 al bivio per Foresto  mt. 359
Località di arrivo:
Fine asfalto nei pressi del Rif. Gilodi, mt. 1123
Lunghezza:
km. 9,4
Dislivello:
764 mt.
Pendenza media:
8,1 %
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di almeno 100 mt):
15% nel tratto compreso tra il km 5 e il km 5,5
Stato del manto stradale:
Buono sino a Costa di Foresto: in seguito si alternano tratti di recente asfaltatura ad altri piuttosto malandati. Alla data della ricognizione (aprile 2001) esistono ancora due brevi tratti sterrati di poche centinaia di metri, facilmente percorribili anche con la bici da corsa
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Con una MTB è possibile proseguire sulla strada sterrata che raggiunge l'oratorio di San Bernardo, dove riprende l'asfalto che porta a Fei e Doccio (vedi qui la relativa descrizione). Il tratto sterrato dovrebbe essere lungo all'incirca 1,5 km

La salita nel dettaglio

Il Monte Tovo è la montagna cara ai Borgosesiani, e alle sue pendici hanno costruito un rifugio accogliente: il Gilodi, familiarmente chiamato "Cà mea", ed al suo fianco un altare di roccia ricorda tutti i caduti in montagna. La strada consortile che sale da Foresto è stata recentemente asfaltata (estate 2000) e consente dunque ai cultori della specialissima di cimentarsi su di una salita che riserva non poche difficoltà, con difficili rampe superiori al 15% nella parte conclusiva. L'ambiente attraversato è suggestivo: fitti boschi di faggio, betulla e soprattutto castagno accompagnano il ciclista nelle sue fatiche: la sensazione è quella di solitudine assoluta, nonostante la città sia vicinissima. Alla domenica il traffico veicolare può essere intenso, specie durante l'estate: del tutto assente invece nei giorni feriali....

Si parte da Isolella, sulla SS299, al bivio per Foresto: chi giunge da Borgosesia deve uscire dalla città in direzione nord, superare il centro sportivo Milanaccio e quindi attraversare il Sesia seguendo le chiare indicazioni per Foresto-Monte Tovo. La salita inizia dolcemente, ci si alza con lunghi rettilinei intervallati da pochi tornanti: le pendenze di questo primo tratto sono modeste e raramente superano il 6-7%. Al terzo chilometro si giunge a Foresto, piccolo centro raccolto attorno alla  bella chiesa dedicata a San Giovanni: ancora un chilometro senza problemi e si raggiunge Costa di Foresto, minuscolo gruppo di case abbarbicate alla collina (fontanella nei pressi del ristoro agrituristico "Raffaella"). La vera salita al Tovo inizia qui, e si inizia subito a soffrire duramente: la strada si restringe notevolmente ed entra in un bel bosco di faggi,betulle e castagni. Stretti tornantini si susseguono a distanza ravvicinata, con pendenze assai discontinue: rampe micidiali al 15-16% si alternano fortunatamente a qualche breve tratto che consente di tirare il fiato. Tra il km. 6 e il km. 6,5 troviamo addirittura una  breve discesa, provvidenziale a ritemprare le forze in vista dei due durissimi chilometri finali, dove la pendenza media si avvicina al 12% (ma anche qui non ci si deve illudere per la presenza di alcuni brevi "scalini" superiori al 15%). Al km. 8,1 troviamo un breve tratto sterrato di circa 150 metri: lo si percorre agevolmente, anche se occorre prestare attenzione alle griglie di scolo dell'acqua piovana. La salita continua durissima sino ad un   successivo tratto sterrato (km. 8,9) che precede l'accesso all'area dell'Alpe Stanvone (km. 9,1 mt 1092 - piazzale). La meta è ormai vicina: la strada ritorna asfaltata per gli ultimi 300 metri che separano dal Rif. Gilodi, situato sulla sinistra e a cui si accede da un sentierino sterrato non percorribile in bicicletta. L'asfalto termina al km. 9,4 - mt. 1123: la strada sterrata si inoltra nel fitto bosco e prosegue verso San Bernardo e Fei di Doccio.

 

 

 


JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.

Ultimo aggiornamento Martedì 20 Luglio 2010 15:20
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information