Home Cicloturismo Le salite del VCO-Valsesia
Passo della Colma - da Varallo Sesia PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Martedì 20 Luglio 2010 15:25

  Clicca per vedere l'altimetria
Località di partenza:
Varallo Sesia, loc. Giare, mt 460
Località di arrivo:
Passo della Colma, mt. 942
Lunghezza:
km. 8,7
Dislivello:
495 mt
Pendenza media:
5,7%
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di almeno 100 mt):
11%
Stato del manto stradale:
Discreto
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Dal Passo della Colma si scende verso Arola  ed il bacino del Cusio. Due le opportunità per ritornare al punto di partenza: attraverso il valico della Cremosina (via Alzo-Pogno), estremamente facile, oppure attraverso il solitario valico di Colma di Valpiana (via Alzo-Boleto e Valpiana). In entrambi i casi si giunge a Borgosesia e quindi attraverso la statale della Valsesia si raggiunge Varallo via Quarona.
Eventuali suggerimenti per la visita:
Proprio all'imbocco della salita della Colma sorge solitaria la stupenda cappella della Madonna di Loreto, risalente al '500: gli affreschi esterni, attualmente in fase di restauro,  sono opera dell'insigne artista valsesiano Gaudenzio Ferrari.

La salita nel dettaglio

E' facile la salita della Colma, ed è un classico appuntamento per molti ciclisti della zona. Le modeste pendenze rendono questo percorso adatto per "fare gamba" ad inizio stagione, ed in effetti la quota non elevata e l'esposizione al sole di gran parte della salita la rendono ciclabile pressochè tutto l'anno, fatte salve le rigide giornate invernali dove sul versante cusiano è facile trovare tratti gelati.
Si attacca la salita proprio in corrispondenza della bella chiesa di Loreto, e con lunghi tratti a mezzacosta ed ampi tornanti  ci si alza di quota alla volta di Civiasco, con ottimi scorci panoramici sulla valle del Sesia. Dopo aver superato un tornante nei pressi del cimitero la strada presenta una breve impennata prima di raggiungere l'amena località di Civiasco (km. 4 mt 719) con la sua bella chiesetta che domina la valle: la strada quindi perde leggermente quota con alcune curve secche, indi una breve risalita cui fa seguito una nuova discesa sino al ponte sul torrente Pascone (km 6, mt.  740). Inizia qui il tratto conclusivo della salita, abbastanza impegnativo, con alcuni tratti al 10%: dopo aver oltrepassato una trattoria-agriturismo sulla sinistra, all'ombra di un fitto bosco di castagni, si affronta l'ultima dura rampa prima del valico, solitario punto di comunicazione tra Valsesia e Cusio.

Il traffico è sempre molto scarso, e ciò rende l'ascesa estremamente piacevole: vista l'esposizione a sud del primo tratto  è sconsigliabile effettuare questo itinerario nelle calde ed assolate giornate estive. Il rifornimento idrico è assicurato da tre fontanelle lungo il primo tratto e quindi dietro alla chiesa di Civiasco.

Ultimo aggiornamento Martedì 20 Luglio 2010 15:32
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information