Home Le salite del VCO-Valsesia
Cappella Finà da Trobaso-Miazzina PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Giovedì 22 Luglio 2010 09:36

  Clicca per vedere l'altimetria
Località di partenza:
Verbania Trobaso mt. 242 (rotonda bivio Cossogno-Cambiasca)
Località di arrivo:
Cappelletta Alpe Finà mt 1096
Lunghezza:
km. 10,7
Dislivello:
854 mt
Pendenza media:
8 %
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di almeno 100 mt):
18% nel tratto conclusivo della salita tra la Colletta e la Cappella Finà
Stato del manto stradale:
Ottimo sino all'Alpe Pala: piuttosto dissestato nel tratto conclusivo che porta alla Cappella Finà, dove occorre prestare attenzione per la presenza di una pericolosa griglia di scolo delle acque dalle feritoie decisamente troppo larghe....
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Salita a fondo cieco, ma facilmente abbinabile alle vicine scalate dell'Alpe Gabbio, Alpe Ompio e Cappella Porta, tutte oggetto di recensione in questo sito.
Da segnalare la possibilità di raggiungere Miazzina anche via Cossogno-Ungiasca

La salita nel dettaglio

Un chilometro da cardiopalma, con pendenze vicine al 20%: è questa la ciliegina sulla torta per chi si vuole avventurare su questa salita, che per il resto non presenta particolari difficoltà sino a Miazzina. Attenzione dunque ai rapporti da montare sulla vostra specialissima, il rischio del piede a terra è altissimo....

Dal lungolago di Intra si seguono le indicazioni per Trobaso, che si raggiunge in lieve salita su strada stretta e molto trafficata. Giunti al quadrivio (rotonda) si prende a destra in salita per Cambiasca e Miazzina: un primo km. al 4% e siamo al bivio di Cambiasca, dove si seguono le chiare indicazioni per Miazzina e l'Alpe Pala. La strada, ampia e perfettamente asfaltata, inizia subito a salire con decisione sino alla frazione di  Comero, quindi una serie di tornanti dalla pendenza meno pronunciata ci fanno guadagnare rapidamente quota. Su un tornante troviamo il bivio pianeggiante per Ungiasca: la strada è per buona parte esposta al sole sino alle porte di Miazzina, dove le pendenze ritornano a crescere. Superato l'eremo di Miazzina, un tempo sanatorio ed ora rinomato centro di cura e di convalescenza, si entra in paese, in ottima posizione panoramica adagiato sui fianchi della collina.
Il successivo tratto che porta all'Alpa Pala si snoda in un bellissimo bosco di conifere, assicurando buona ombra. Le pendenze superano costantemente il 10%, occorre salire con molta tranquillità per non andare in crisi nel durissimo tratto finale.
Giunti all'Alpe Pala (km. 9 mt 873), caratterizzata dalla presenza di un solitario ed imponente masso erratico, occorre chiamare a raccolta tutte le energie residue per affrontare le durissime rampe che portano prima alla Colletta  (km 10 mt 997, qui nel 1967 è stato inaugurato il Monumento ai Caduti dell'Alto Novarese), e successivamente alla Cappella Finà (km 10,7 mt 1096): in quest'ultimo tratto la pendenza media è del 14% ma una velenosissima rampa al 20% mette a repentaglio l'equilibrio e la forza di gravità anche dei più preparati: si sale a velocità ridicole, 5-6 km/h , e solo lo spauracchio del "piede a terra" ci fa desistere dall'idea di procedere a piedi....
L'arrivo della salita coincide con un piazzale sterrato al centro del quale sorge la Cappella Finà, dove partono numerosi circuiti escursionistici verso la Val Grande: imponente il panorama, da un lato rivolto verso il Verbano e dall'altro rivolto alle montagne della Val Grande.

 


JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Luglio 2010 12:39
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information