Home Cicloturismo Le salite del VCO-Valsesia
Alpe Segletta - da Trobaso-Aurano PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Giovedì 22 Luglio 2010 12:25

  Clicca per vedere l'altimetria
Località di partenza:
Verbania Trobaso mt. 242 (rotonda bivio Cossogno-Cambiasca)
Località di arrivo:
Piancavallo-Centro Auxologico  mt 1254
Lunghezza:
km. 17,1
Dislivello:
1012 mt
Pendenza media:
5,9 %
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di almeno 100 mt):
16% nel tratto all'uscita dal centro di Aurano
Stato del manto stradale:
Buono: il tratto conclusivo da Aurano sino al bivio per Piancavallo è stato quasi completamente rifatto (settembre 2002)
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
A chiudere questa entusiasmante cavalcata sulle alture del Lago Maggiore vi consiglio di proseguire sino a Colle (mt. 1238): da qui  si scende verso il Passo della Piazza e, dopo breve ma dura risalita, al monte Pian Bello: qui inizia la discesa verso Cannero che tocca il paesi di Trarego e Viggiona: da Cannero si fa ritorno ad Intra lungo la litoranea del lago Maggiore. Cliccate qui per ulteriori informazioni sull'itinerario del Monte Pian Bello.
In alternativa si può scendere direttamente verso Verbania lungo la provinciale che sale da Premeno (vedi qui descrizione relativa): in tal caso si ritorna sui propri passi per scendere velocemente sino alle baite di Manegra, dove si affronta un tratto di 3 km in salita (pendenze modeste, attorno al 3-4%) che ci porta a Pian di Sole: da qui una lunga cavalcata in discesa ci conduce direttamente alle porte di Verbania.

La salita nel dettaglio

La salita alla Segletta è da considerarsi tra le più impegnative di quelle presentate in queste pagine dedicate al territorio del VCO, per la notevole lunghezza ma soprattutto per le  pendenze che si incontrano dopo Aurano. Al di là delle difficoltà, il fascino di questa salita è dato dalla mutabilità del paesaggio: dopo aver percorso la selvaggia Val Intragna con le sue impressionanti forre sul torrente San Giovanni l'ambiente si fa via via più rilassante  sino a sfociare sullo splendido pianoro della Segletta, dove il panorama sull'alto Verbano diventa magnifico ed esaltante.

Dal lungolago di Intra si seguono le indicazioni per Trobaso, che si raggiunge in lieve salita su strada stretta e molto trafficata. Giunti al quadrivio (rotonda) si prende a destra in salita per Cambiasca e Miazzina: un primo km. al 4% e siamo al bivio di Cambiasca, dove ci si addentra quasi in falsopiano nella selvaggia Val Intrasca. Superiamo   la frazioncina di Ramello (bivio per Caprezzo e la Cappella Porta) con una pronunciata rampa e quindi continuiamo sulla provinciale che si restringe notevolmente correndo sul fianco della valle molto incassata e ricoperta da una rigogliosa vegetazione, a volte quasi opprimente. I paesi (Caprezzo,Intragna,Scareno ed Aurano) sono tutti in alto, sul versante esposto a mezzogiorno,e si sviluppano in verticale sul fianco della montagna, quasi a sembrare sospesi sul vuoto.
Giungiamo senza difficoltà alcuna al Ponte Nivia (km 5,5 mt. 430), con la sua antica osteria ora chiusa: qui si stacca sulla sinistra il bivio per Intragna e l'Alpe Gabbio (altra difficilissima ascesa della zona, vedi apposita scheda) .
Proseguendo invece in direzione di Aurano e Scareno, la strada attraversa il torrente San Giovanni e  corre  sull'altro versante della valle, ancora in lieve ascesa sino al ponte Laura - bivio per Scareno (km. 7,5 mt. 466) dove in pratica inizia la salita vera e propria. Con alcuni stretti tornanti ci si alza rapidamente di quota raggiungendo il centro di Aurano (km. 10,5 mt 682), con le case disposte sul ripido pendio della montagna: all'uscita del paese il manto stradale peggiora sensibilmente e ci attende il tratto più duro della salita, con pendenze sempre vicine al 10% ma condite da numerosi strappi, anche non brevi, vicini al 13-15%. Si raggiunge con fatica l'Alpe Segletta, da cui si gode una splendida vista sulle vette dello Zeda e della Marona, le due regine dell'Alto Verbano: le poche baite, una volta adibite al ricovero del bestiame, sono state da alcuni anni ristrutturate favorendo la creazione di un modesto  ma piacevole "centro di villeggiatura" tra i ridenti pascoli, ove la tranquillità regna sovrana. Ancora alcune difficili rampe nel bosco e raggiungiamo un tratto aereo rettilineo a mezza costa, completamente esposto al sole, che ci conduce infine al bivio con la strada che sale da Premeno-Pian di Sole (km. 16,5 mt 1234). Il vicino balcone panoramico a strapiombo sul lago (punto di lancio per gli appassionati di parapendio)  merita senza dubbio una sosta contemplativa, ma la salita continua ancora, a onor del vero senza grosse difficoltà, e si conclude nei pressi del Centro Auxologico di Pian Cavallo (km 17,1 mt 1254).
Da segnalare la possibilità di proseguire oltre: bisogna superare ancora una breve ma secca rampa in salita per poi perdere progressivamente quota  sino a   raggiungere in lieve discesa la località de  Il Colle (mt 1238), dove incontriamo la strada che sale da Cannero-Trarego Viggiona al Monte Pian Bello

 


JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Luglio 2010 14:41
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information