Home Cicloturismo Le salite del VCO-Valsesia
Gignese - da Stresa-Vezzo PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Sabato 10 Luglio 2010 10:09

  Clicca per vedere l'altimetria

Località di partenza:
Stresa, lungolago SS33  mt 200
Località di arrivo:
Gignese (piazza) mt. 690
Lunghezza:
km. 8.8
Dislivello:
mt 487
Pendenza media:
5,5%
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di almeno 100 mt):
10% (breve rampa tra il km 7 ed il km 7,2 all'uscita di Vezzo
Stato del manto stradale:
Non buono nel primo tratto dopo Stresa, discreto invece dopo il bivio per Ghevio
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Giunti a Gignese la naturale continuazione di questa salita ci porta verso il Mottarone (vedi relazione tecnica) , concludendo così una fantastica cavalcata dalle azzurre acque del Lago Maggiore agli sconfinati orizzonti che si godono dalla cima della montagna "regina" della zona. Vi aspettano complessivamente 20,1 km di ascesa per un dislivello di 1268 mt (pendenza media del 6,3%).
La zona del Vergante si presta comunque ad innumerevoli varianti 

La salita nel dettaglio

Gignese è considerata la porta di accesso del Mottarone: la stada che sale da Stresa, qui descritta, non è certamente delle più esaltanti, poichè in pratica è il raccordo tra il casello autostradale di Carpugnino e la località lacustre. Quindi aspettatevi gran traffico e caos, specie nei week end:la salita diventa  godibile invece nel resto della settimana, anche se la forte "cementificazione" non la rende certo affascinante come quella gemella che sale da Baveno-Levo  Someraro.

Partiamo dunque dal lungolago di Stresa, seguendo le chiare indicazioni per Gignese lungo la SP39: la strada inizia a salire solo al km. 1, con pendenze costanti attorno al 6%. Il traffico in questo tratto è molto fastidioso, e la strada procede angusta in mezzo alle numerose abitazioni, celando la vista sul lago: si superano  le frazioni di Binda e quindi di Vedasco, dove incontriamo il bivio per Magognino(vedi link). Affrontando invece il tornante si continua a salire con discreta pendenza, entrando finalmente nel bosco sino a giungere al bivio per Carpugnino(A26)-Ghevio (km. 5 mt 493).
Da questo punto il traffico cala decisamente, e si affronta un suggestivo tratto di salita immerso in un fitto bosco che cela completamente i raggi del sole prima di raggiungere la frazione di Vezzo (km. 6 mt 543): un breve falsopiano di circa un chilometro e quindi la strada si impenna per poche centinaia di metri con pendenze vicine al 10%.
Al km 7,2-mt. 615 siamo al bivio con la strada che sale da Levo: affrontiamo una breve ma ripida rampa che ci porta all'ingresso di Gignese, nei pressi del Campo da Golf: un breve tratto rettilineo e pianeggiante ci porta al bivio per Alpino-Mottarone  (km 8,5 - mt 674). Ancora 300 mt e si arriva infine al centro di Gignese (km. 8,8 mt 690), ridente stazione di villeggiatura alle pendici del Mottarone.

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Luglio 2010 12:52
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information