Home Le salite del VCO-Valsesia
Magognino -da Belgirate PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Sabato 10 Luglio 2010 11:55

  Clicca per vedere l'altimetria

Località di partenza:
Belgirate, SS33 km 76 (bivio stazione FF.SS) mt 197
Località di arrivo:
Magognino, bivio SP38 per Stropino mt 462
Lunghezza:
km. 4,4
Dislivello:
mt 265
Pendenza media:
6 %
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di almeno 100 mt):
15% nel tratto compreso tra il km. 1,4 ed il km. 1,7
Stato del manto stradale:
Discreto
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Giunti a Magognino si aprono diverse alternative: si può prendere a destra in discesa per la SP38 e raggiungere Brisino-Stresa, oppure piegare a sinistra per Stropino e Calogna, dove si scende agevolmente a Lesa sulla SS33 del Sempione. Clicca qui per scoprire altri percorsi nel Vergante..

La salita nel dettaglio

Una salita ostica, ad onta della sua brevità: il segmento centrale è veramente durissimo, con pendenze anche superiori al 15% per brevi tratti, e giunge per di più inaspettato sotto le ruote del ciclista sprovveduto, abituato ad affrontare le dolci ascese del Vergante che portano a Calogna o a Levo. Attenzione dunque a non farsi cogliere impreparati  e ai rapporti montati: un 39x23 può risultare insufficiente, specie ad inizio stagione....

Partiamo dunque da Belgirate: procedendo in direzione nord lungo la SS33 del Sempione dopo l'Hotel Villa Carlotta incontriamo il bivio per la stazione ferroviaria, che raggiungiamo dopo aver affrontato una breve ma secca rampa. Indi procediamo affrontando il sottopasso della ferrovia (km. 0,6) per piegare subito dopo a destra in piano (indicazioni per Loc. Carciano-Magognino) affiancando la linea ferroviaria.
Questo tratto pianeggiante non deve trarre in inganno, ed  infatti al km 1,4 ci si trova ad affrontare una micidiale rampa con pendenze  anche superiori al 15%. E' una impennata improvvisa ed inaspettata, che richiede molta attenzione per non rischiare il piede a terra: in tutto un chilometro e mezzo di sofferenza pura,  alleviato solo da qualche breve tratto di falsopiano, poche decine di metri comunque sufficienti a riprendere fiato. Solo al km 2,5 la pendenza si riduce significativamente: è questo un tratto a mezza costa altamente panoramico, un vero balcone sul lago Maggiore, ed al km 3 raggiungiamo la bella chiesetta di Falchetto, affacciata sull lago. Indi la pendenza aumenta ancora per un breve tratto, sino a raggiungere le prime case di Magognino, dove in falsopiano si raggiunge il bivio con la SP38 che sale da Binda-Brisino(vedi descrizione relativa)

Ultimo aggiornamento Domenica 11 Luglio 2010 16:10
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information