Home Le salite del VCO-Valsesia
Monte San Salvatore - da Villa Lesa-Massino Visconti PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Domenica 11 Luglio 2010 17:07

  Clicca per vedere l'altimetria

Località di partenza:
Villa Lesa -sottopasso ferroviario mt. 220
Località di arrivo:
Monte San Salvatore - termine asfalto mt. 783
Lunghezza:
km. 6,470
Dislivello:
563 mt
Pendenza media:
8,7%
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di 100 mt):
18%
Stato del manto stradale:
ottimo sino a Massino Visconti, il tratto successivo che porta a S.Salvatore presenta alcune buche e rattoppi
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Salita a fondo cieco che però ben si presta ad essere inserita in innumerevoli itinerari alla scoperta delle alture del Vergante
Eventuali suggerimenti per la visita:
A Massino Visconti non mancate di visitare il bel castello Visconteo fortificato e la curiosa chiesa di San Michele dal campanile pendente.
A San Salvatore invece si può visitare l'abbazia benedettina: una sosta d'obbligo è presso l'annessa trattoria che presenta ottimi spuntini tipici da consumare sulla   terrazza a strapiombo sul lago da cui si gode un panorama superbo

La salita nel dettaglio

A  Villa Lesa, sulla SS 33 del Sempione, al semaforo si seguono le indicazioni per Massino - Alto Vergante: superato il sottopasso nei pressi della stazione ferroviaria si tiene la sinistra, sostanzialmente in piano, sino a giungere ai piedi della salita di Massino nei pressi di un bivio con le indicazioni Solcio.
Il primo tratto sino a Massino Visconti misura 3,3 km ed ha una pendenza media del 7,3% con alcune rampe al 10%: la salita è completamente esposta al sole e si alza con ampi curvoni sulle alture del Vergante, con ottimi panorami sulla sottostante Lesa e sul lago. A Massino Visconti ci si immette sulla SP 34 dell'Alto Vergante proprio nella piazza centrale: si imbocca un senso unico molto stretto tra le case e subito dopo, all'uscita del paese, si seguono le indicazioni sulla destra per il Monte San Salvatore (km 3,6 - mt. 476)
Ci attendono ora circa 3 km di grande impegno, preannunciati subito da una dura ma breve rampa al 18%. Il tratto sino all'Albergo Capannina (km. 5,1 - mt. 608) non presenta comunque particolari difficoltà per la presenza di due brevi falsopiani che consentono di recuperare le energie: si pedala su strada stretta, fiancheggiata da ameni prati e pascoli. Il bello viene dopo, subito dopo essere usciti dalle ultime case della fraz. Monte (km 5,3): ci aspetta una prima micidiale rampa in cui la pendenza raggiunge anche il 18%, quindi un breve attimo di respiro in corrispondenza di una cappelletta (km, 5,8 mt. 690),  a cui segue l'ultima micidiale rampa da affrontare in apnea sino al Monte. I dati parlano chiaro: l'ultimo chilometro presenta una pendenza media del 14% !!
Inutile dire che quassù si corre il rischio di mettere il piede a terra se non si è dotati di rapporti adeguati: io consiglio caldamente il 39x26, ma per qualcuno potrebbe essere necessario anche il 28!!
Da segnalare un'ottima trattoria in cima al Monte e un'ampia zona di ristoro in un bel bosco di castagni: la strada, in un primo tratto sterrata, compie il giro del Monte per poi ricongiungersi più in basso, con ottimi punti panoramici sul lago.
Discesa molto insidiosa, per le  condizioni del manto stradale e per la presenza, dopo la pioggia o nel periodo autunnale, di foglie e terriccio

Ultimo aggiornamento Domenica 11 Luglio 2010 17:15
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information