Home
MTB: Fieschertal, al cospetto dell'Aletsch.. PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Sabato 13 Agosto 2011 21:31

Aletsch Gletscher e marjelesee

Località di partenza e arrivo:
Lax (CH-Wallis) - mt 1039
Lunghezza:
km. 33 ca
Dislivello in salita:
mt. 1200 ca
Quota max:
mt. 2364 (GletscherStube_Vordersee)
Avvertenze:
Cartografia:
CNS fgl 1269-Aletschgletscher 1:25.000
Riferimenti Bibliografici:
http://biken.vallensis.ch/74.html

Scarica la traccia GPS

La vista del grande ghiacciaio Aletsch, pur sofferente per le variazioni climatiche degli ultimi anni, è di quelle che tolgono il fiato: ancora più emozionante se guadagnata dopo tanto sudore e fatica. Ecco in sintesi la giornata di oggi, all'insegna della sofferenza per le gambe ancora imballate dall'ultima uscita e proseguita ancora peggio con la infelice decisione di scendere per la Fieschertal lungo un sentiero che si è dimostrato ben poco pedalabile......

Si parte da Lax mt 1032, dopo aver parcheggiato nei pressi della stazione ferroviaria, uno dei pochi posti a parcheggio libero: si  sale subito con decisione, prendendo una delle tante stradine asfaltate che riportano le indicazioni per Kuhboden,Laxeralp: ben presto l'asfalto lascia il posto ad una strada forestale dal fondo perfetto, che attraversa bei boschi di conifere prima di uscire allo scoperto nei pressi di Laxeralp. Il colpo d'occhio sulla vallata è notevole, così come sulle lontane cime dei Mischabel e sulle ben note montagne al confine con l'Italia: Rossa,Cervandone,Helsenhorn, tutte lì in ordine anche se con una prospettiva visiva insolita.
Con molta fatica e centellinando le forze arrivo a Kuhboden mt 2212, punto di arroccamento della funivia che sale dal fondovalle di Fiesch: ci deve essere una sorta di raduno ed il cielo è puntellato da decine di vele, piccole e grandi. Ora si prosegue lungo una stradina in leggera ascesa che dopo circa 3 km arriva all'ingresso del tunnel: è lungo circa 1 km, illuminato a sufficienza ed in falsopiano, bisogna solo prestare attenzione ai numerosi escursionisti e alle pozze d'acqua...
L'uscita dal tunnel ci catapulta in un nuovo mondo di roccia e ghiaccio: un delizioso laghetto contornato da eriofori invita ad una sosta.  Per godere della vista sul ghiacciaio conviene seguire un sentierino pianeggiante, in gran parte ciclabile, che porta a Platta: ora l'Aletsch si svela in tutta la sua imponenza e maestosità, impreziosito dalle acque color turchese del Marjelesee, piccolo laghetto posto ai suoi bordi.

Per la discesa decido di seguire le indicazioni per la Fieschertal: si ritorna al piccolo punto di ristoro della Gletscher Stube, si supera un ennesimo e bellissimo laghetto (Vordersee) prima di trovare un bivio: prendere il sentiero a sinistra, in leggera discesa, che lambisce alcune baite diroccate prima di calarsi con decisione nella Fieschertal. E' l'inizio di un lungo calvario, poichè la ciclabilità è molto limitata: pendenza ed esposizione consigliano la massima prudenza. Con un lungo traverso il sentiero guadagna poi la morena del Fiescher Gletscher, giungendo ad un punto altamente panoramico: anche qui visione impressionante sul sofferente ghiacciaio, la cui fronte si è ritirata di svariate centinaia di metri negli ultimi anni: la discesa è ancora lunga e impervia, le condizioni del sentiero migliorano solo in parte prima di calare nuovamente con decisione nella località Kletter Garten, grande radura circondata di roccia ove una deliziosa baita addossata ad un grosso masso ingentilisce la visione. Le nostre fatiche sono terminate, ho percorso quasi un'ora con la bici in spalla: ora posso rilassarmi, ed arriva anche una bella ricompensa, poichè dopo aver percorso un tratto di strada sterrata si devia a destra seguendo le indicazioni per Fiesch. Una deliziosa traccia inerbita si insinua a mezzacosta prima di entrare in un bellissimo bosco di larici: sempre ciclabile, la traccia si fa via via più esile prima di piombare con decisione su Fiesch. E' la parte di discesa più bella e piacevole, e mi fa dimenticare le fatiche appena patite. Giunto a Fiesch non mi rimane che percorrere i pochi chilometri verso Lax per concludere una giornata memorabile, nonostante le fatiche...
A chi volesse ripercorrere l'itinerario, consiglio di evitare la discesa nella Fieschertal. Conviene ripercorrere il tunnel e ritornare a Kuhboden dove si può planare a valle seguendo il percorso downhill segnalato che parte nei pressi della funivia.....

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Agosto 2011 16:14
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information