Home
MTB: Rive Rosse PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Martedì 02 Ottobre 2012 09:52

Le Rive Rosse

Località di partenza e arrivo:
Brusnengo - mt 290
Lunghezza:
km. 23 ca
Dislivello in salita:
mt. 600 ca
Quota max:
mt. 450
Durata:
2h 30min ca
Avvertenze:

Cartografia:
Carta dei Sentieri del Biellese sud orientale - ATL Biella
(consultabile anche on line qui)
Riferimenti Bibliografici:
Scarica la traccia GPS

Un rapido miglioramento nelle ore centrali della domenica sconvolge i miei piani, ormai votati ad un tranquillo pomeriggio in poltrona... Carico la bici in macchina e mi dirigo verso Brusnengo, zona Rive Rosse: una garanzia in queste condizioni....

Vista l'ora dubito di concludere l'anello completo, quasi 1000 metri di dislivello,  però ci provo,  del resto le vie di uscite per rientrare sono molte: inizio a pedalare accompagnato da un tiepido sole che ben fa presagire sullo sviluppo della gita, anche se qualche nuvolone minaccioso incombe in zona nord dove mi sto dirigendo. L'ultima volta che feci il giro completo delle Rive Rosse, svariati anni fa, avevo una front ed ero decisamente imbranato in discesa: con questi ricordi affronto la salita verso la chiesetta della Madonna degli Angeli, con alcuni strappi piuttosto impegnativi. Dalla sommità della collina inizia il tratto di assoluto divertimento che porta alla frazione di San Giorgio: c'è un po' di tutto, ampie sterrate tagliafuoco, deliziosi single trail nel bosco, per finire con lunghi tratti in costa tra la caratteristica vegetazione e le dune di colore rossastro che portano alla zona dei salti. Un bel parco giochi, non c'è che dire!! Il tratto successivo di trasferimento attraversa placide strade di campagna attorno alle frazioni di Villa del Bosco, prima di affrontare una dura rampa asfaltata che porta alla diga di Ravasanella, un altro punto saliente della gita. Il paesaggio aspro ed inospitale ci fa dimenticare che siamo nel cuore della pianura padana, sembra piuttosto di essere in una qualsivoglia regione del Nevada o dell'Arizona.... L'itinerario raggiunge un'area attrezzata per infilarsi in un caratteristico canyon dal quale si sbuca poi nei boschi di Curino, località che si raggiunge con percorso tortuoso e a dire il vero anche piuttosto noioso: da Curino si dovrebbe proseguire su asfalto alla volta di San Bononio per affrontare l'altro pezzo forte delle Rive Rosse, ovvero la discesa lungo il sentiero M41 verso Masserano ed il Lago delle Piane. Ma per oggi basta così, l'ora è ormai tarda e così non mi resta che affrontare gli ultimi chilometri di asfalto che mi riportano a Brusnengo, soddisfatto per la gita "last minute" insperata.....

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 02 Ottobre 2012 21:14
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information