Home
Ski Alp: Punta Palasina - Estoul PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Domenica 15 Gennaio 2012 21:13

Punta Palasina mt 2778

Località partenza:  Estoul (Brusson)-tornante q. 1752
Quota di partenza (m.): 1752
Quota vetta (m.): 2778
Dislivello complessivo (m.):  1050 
Sviluppo: km. 11,7 a/r
Difficoltà: MS
Cartografia:  Val d'Ayas-Carta dei Sentieri fgl. 8 - Escursionista Editore 1:25.000
Rif.bibliografici: Scialpinismo in Val d'Ayas - G.Merlo - ed. CDA
Scarica la traccia GPS

Trasferta valdostana oggi, e per l'occasione siamo quasi al gran completo: da tempo desideravo visitare la zona di Estoul e dei laghi Palasina, che ben conoscevo in veste estiva. Oggi dunque volgiamo la prua verso la Val d'Ayas, che presenta buone condizioni di innevamento in questo inverno così strano... 

Si parte dunque da Estoul, o meglio un po' prima, al tornante di quota 1750 dove parte anche la seggiovia di Champcellaz: così facendo supereremo la fatidica soglia dei 1000 metri di dislivello, primo banco di prova della stagione. E' una splendida giornata e l'innevamento in zona è buono, anche se non eccezionale... L'ambiente è molto bello, si sale dapprima nel bosco sino ad attraversare le piste da sci in prossimità delle baite di Chavannes, dove ci si addentra nel vallone d'Arp con un lungo traverso in falsopiano, completamente in ombra. Di fronte a noi la bella Punta di Valfredda, con il suo sinuoso canale di salita: sarà per un'altra occasione, oggi ci concentriamo sulla Punta Palasina con i suoi ampi pendii baciati dal sole. Attraversiamo il torrente, seguendo le paline segnaletiche per l'Alpe e i Laghi Palasina: raggiungiamo in breve il grosso alpeggio dove ci concediamo una breve sosta prima di intraprendere l'erta salita finale. Non tira un refolo di vento, ed il sole implacabile rende oltremodo faticosa la salita: sono decisamente in crisi, anche perchè ieri mi sono concesso un'uscita in bici non propriamente tranquilla. Il fisico chiede sempre il conto prima o poi.... Per fortuna che il tratto è breve, e con molta calma raggiungo la cima, molto frequentata da numerosi scialpinisti: splendido il panorama sulle vette circostanti e sulla testata della Val d'Ayas con il Cervino in bella vista..

Bella la discesa, su neve che alterna tratti di crosta da vento ben portante ad altri già trasformati dal sole dei giorni passati: il primo vero test di stagione è ampiamente superato, con grande soddisfazione anche per Giada e Vittorio che migliorano a vista d'occhio il loro bagaglio tecnico..

ù
Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Gennaio 2012 16:33
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information