Home MTB Itinerari MTB MTB:Vigezzo,Costa di Faedo
MTB:Vigezzo,Costa di Faedo PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Domenica 21 Settembre 2014 19:38

Vigezzo-Costa di Faedo
A distanza di poco più di un mese di nuovo in Val Vigezzo, per ripercorre uno dei trail più belli di quest'anno - quello della Colma - e per scoprire un nuovo sentiero che scende dalla Costa di Faedo su Zornasco. Fantastico: non dico altro....

Località di partenza e arrivo:
Santa Maria Maggiore-Area Pineta - mt 800
Lunghezza:
km. 27 ca
Dislivello in salita:
mt. 1450 ca
Quota max:
mt. 1678 (Colma di Craveggia) 
Durata:
5h 30min ca
Cartografia:
Carta Escursionistica Transfrontaliera-Parco Val Grande,Val VIgezzo-CAI sez. Est Monterosa 1:50.000
Riferimenti Bibliografici:

gpsScarica la traccia GPS


Oggi a dirla tutta non avevo voglia di muovermi troppo presto... Siamo ormai a fine stagione e affiora un pò di stanchezza, i grandi giri alpini che avevo in programma sono cosa fatta, e mi ritengo tutto sommato soddisfatto, nonostante il meteo abbia rappresentato un ostacolo non da poco! Così penso di passare le prossime uscite tra le montagne di casa, anche se ho ancora qualche giretto esplorativo in sospeso... stay tuned!!
Il terreno di gioco odierno è la  Val Vigezzo: la recente visita sul bellissimo trail della Colma di Craveggia - leggi qui.. - mi aveva piacevolmente sorpreso, e così mi sono detto: perché non rifarla, quella discesa magnifica, però dopo averla conquistata con la salita in sella, anziché con la comodità dell'ovovia. E poi - su consiglio dei ragazzi del Vigezzo Gravity Team - voglio esplorare il sentiero della Costa di Faedo, a detta loro molto bello. Insomma, alla fine verrà fuori un giretto comunque ragguardevole, che supererà abbondantemente la soglia dei 1400 metri di dislivello positivo. Per essere a fine stagione non c'è proprio male.....

Ma andiamo con ordine: la partenza di oggi è a Santa Maria Maggiore, presso i parcheggi della pineta. Si prende la pista ciclabile che va a Malesco sino al ponte sul Melezzo che porta in località Siberia, dove inizia la salita  alla Colma di Vigezzo: se proprio volete cedere alle tentazioni c'è sempre la cabinovia (che osserva corse a frequenze ridotte in questo periodo, consultate sempre il sito ..). Gli stacanovisti del pedale invece devono proseguire per Craveggia, seguire le indicazioni per le località Vasca e Blizz ed imboccare dopo un lungo rettilineo all'uscita di Craveggia la cosiddetta "Strada dei Vecchi" che dopo un tratto asfaltato si fa ben presto sterrata. E da questo momento si soffre, e anche tanto...
E' una salita impegnativa, di quelle estenuanti per le pendenze notevoli che si incontrano: si snoda lungo i numerosissimi tornanti della strada interpoderale di servizio ai vari gruppi di baite disseminate lungo il pendio montano, esposto al sole. La strada è chiusa al traffico da una sbarra, ed è riservata ai proprietari dei terreni: il fondo è  sempre buono e si riesce  a rimanere in sella fino allo spiazzo adibito a parcheggio di q. 1622: da qui in poi si spinge, ma è questione di pochi minuti....
Con un ultimo tratto di nuovo pedalabile  infatti si arriva all'ampio spiazzo erboso sormontato da una grossa croce lignea che segna l'arrivo alla Colma di Craveggia q 1673.
Il tempo di riprendere conoscenza dopo il duro sforzo appena compiuto e si comincia a ballare..... Devo dire che dopo averlo percorso nemmeno un mese fa il trail della Colma   mi è sembrato ancora più bello! A mio parere è senza dubbio uno dei percorsi di discesa più belli affrontati in questa stagione: sarà l'ambiente, il fondo, le difficoltà... Tutto è semplicemente fantastico, da provare!!
Al termine della discesa si incrocia  il nastro d'asfalto che prosegue verso Blizz: si ricomincia a salire, dapprima dolcemente, poi una volta superato il Rifugio della Vasca ci si trova davanti ad un tratto molto impegnativo che mi mette a dura prova, la salita della Colma ha lasciato il segno e procedo a velocità ridicole.... Si arriva così al Blizz  con i suoi rifugi/ristoranti, oggi piuttosto affollati. E' ora di iniziare la salita alla Costa di Faedo: con questo toponimo si intende il dolce promontorio montuoso che corre in direzione est-ovest, ricoperto interamente dalla faggeta, a separare la valle Vigezzo  dalla valle del Rio Isornino
Si pedala a tratti sino alla Colma di Villette mt 1280, con la sua splendida ed austera baita che domina la radura. Qui giunti si deve svoltare a destra in direzione del bosco: il sentiero è l'M35, non vi sono paline segnaletiche ma soltanto radi segni bianco-rossi dipinti sugli alberi. La traccia è comunque evidente, e dopo un primo e breve tratto pedalabile si spinge per superare l'erta salita che porta a due baite isolate q 1334 in una piccola radura. E' questo il punto chiave dove è facile perdere il sentiero: si deve tenere la destra stando sempre in direzione della dorsale, ben presto riappaiono i segnavia che ci guideranno per tutto il tragitto. Di pedalare non se ne parla nemmeno, quindici minuti di duro portage portano al culmine della salita alla Costa di Faedo mt 1425.
E qui si capisce il motivo di cotanta fatica: comincia infatti una discesa stupenda nella faggeta, di quelle da ricordare a lungo!!! Tratti velocissimi si alternano ad altri più lenti e tecnici: a parte una sezione più delicata dove occorre superare un promontorio roccioso con un traverso piuttosto esposto difficilmente pedalabile, il trail è di quelli godibilissimi da cima a fondo, e soprattutto la parte finale a tornantini è davvero stupenda. Con un ultimo tratto piuttosto sconnesso e invaso dalla vegetazione, dove difficilmente si riesce a stare in sella, si sbuca alle porte di Zornasco: da qui si guadagna nuovamente la strada di Craveggia e per asfalto si ritorna in quel di Santa Maria Maggiore.
In conclusione, due discese veramente di grande soddisfazione: soprattutto quella della Costa di Faedo è davvero una chicca preziosa difficile da scovare... Davvero tanti ringraziamenti al Vigezzo Gravity Team che si impegna a promuovere e a tenere in ordine questi magnifici sentieri. A proposito, domenica 5 ottobre si terrà la prima edizione del Vigezzo Gravity Day, maggiori informazioni sulla relativa pagina Facebook: c'è da scommettere che per quella data i sentieri saranno davvero tirati a lucido! Non mancate...


JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Settembre 2014 16:58
 

Ultime notizie

I più letti


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information