Home Sci alpinismo Castore-Parete W
Ski Alp: Castore-Parete W PDF Stampa Email
Scritto da fabri   
Mercoledì 22 Aprile 2015 20:53
Castore

Località partenza:
Plateau Rosa
Quota di partenza (m.): 3450
Quota vetta (m.): 4228
Dislivello complessivo (m.): 1300 ca
Sviluppo: 20 km 
Difficoltà: BSA
Cartografia: CNS 1:25.000 fgl. 1348 Zermatt
Rif.bibliografici:
http://www.camptocamp.org/routes/53023/it/castor-parete-w-dal-breithornpass
Scarica la traccia GPS
 
Di nuovo a 4000 metri,  una giornata straordinaria, l'emozione di una salita alpinistica di tutto rispetto e il piacere di condividere le gioie e le fatiche della vetta con gli amici più cari. Una grande giornata di scialpinismo nel gruppo del Rosa sulla parete W del Castore.... 

[Nota del giorno dopo.....]
Analizzando con la mente lucida del giorno dopo le fatiche della gita al Castore devo proprio candidamente ammettere di aver sottovalutato l'impegno fisico e le difficoltà che avremmo incontrato. Abbiamo staccato gli sci al termine della discesa sul Ventina alle sette di sera: record assoluto di rientro da una scialpinistica!!! Non riesco a rendermi conto se alla fine sia stata una debacle dal punto di vista fisico (sicuramente in parte sì perchè devo riconoscere di non aver ancora completamente smaltito le fatiche della Dufour) oppure una prestazione tutto sommato accettabile per la tipologia della gita, lunghissima ed estenuante (venti chilometri di sviluppo). Certo è che con una giornata come quella di ieri rimanere per così tanto tempo sul filo dei 4000 metri non è solo un piacere, è una figata pazzesca!!!! Tutto dal punto di vista del meteo è andato alla perfezione: non una nuvola in cielo, temperature ottimali, assenza di vento. Una grande giornata di montagna immersi tra le cime ed i ghiacciai del Rosa ....

Ma andiamo con ordine: l'idea di salire il Castore mi era venuta la scorsa settimana dopo la Dufour. Devo confessare che il Castore era da tempo un mio pallino: la sua estetica cresta mi affascinava ed incuriosiva: ed allora, visto che di qui a pochi giorni ci correranno il Trofeo Mezzalama, perché non approfittarne? In occasione della manifestazione infatti tutto il percorso viene tracciato e palinato alla perfezione, quindi anche in caso di cattivo tempo impossibile perdersi sull'immenso ghiacciaio di Verra.... Così eccoci pronti a partire alle 9  dal Plateau Rosa: ci attendono circa 500 metri di tranquilla risalita a fianco delle piste semideserte per giungere alla depressione Colle del Breithorn mt 3824. Da qui un lungo tratto di trasferimento sul Grande Ghiacciaio di Verra costeggiando il gruppo dei Breithorn per giungere poi nei pressi della  depressione della Schwarztor (Porta Nera) mt 3731. Memore della fatica fatta la scorsa settimana a furia di racchettare oggi decido di non togliere le pelli: forse decisione sbagliata, sicuramente ciò ha influito sulla lentezza. Noto con preoccupazione che lungo il ghiacciaio si sono aperti due bei crepacci, ben segnalati: vietato uscire dal traccione segnalato del Mezzalama..... Dalla Porta Nera al Colle di Verra è un altro tratto estenuante, infinito traverso e modesti saliscendi: la parete W del Castore è proprio lì di fronte in tutta la sua imponenza, già punteggiata di altri salitori decisamente più veloci di noi. Al Colle di Verra mt 3845 un  bivacco prefabbricato (servirà anche questo per il Mezzalama) funge da punto di briefing.... Le relazioni consultate sui vari siti Internet  consigliano di salire con gli sci sin quasi alla terminale, ma una rapida occhiata alla parete e capiamo subito che oggi non sarà così: le condizioni sono severe, affiorano tratti ghiacciati, impensabile pensare di salire sci ai piedi. Tutte le altre cordate adottano la medesima soluzione abbandonando gli sci nei pressi del piccolo bivacco: i più ardimentosi che hanno tentato di salire li lasceranno poco oltre in prossimità del primo severo tratto da affrontare....
Formiamo la cordata e partiamo. La parete è bellissima,  le pendenze sono costantemente sopra i 35-40°, una vera ascesa alpinistica insomma: ci fermiamo spesso per rifiatare e per farci coraggio a vicenda, siamo molto stanchi e cerchiamo di mantenere le energie e la lucidità necessaria in queste situazioni. Il superamento della terminale, completamente aperta quest'anno, è reso meno difficoltoso dalla posa in opera di alcune scalette metalliche: anche l'ultimo tratto successivo è stato fortunatamente ben gradinato, qui le pendenze si aggirano sui 45°, ghiaccio vivo..
Sbuchiamo in cresta: un'emozione indescrivibile da lasciare a bocca aperta! La cresta del Castore, che tante volte avevo fantasticato di percorrere è davanti ai miei occhi, una lama sottile che si staglia in alto verso il cielo, una simmetria perfetta, ma incredibilmente affilata. Vietato sbagliare, sconsigliata a chi soffre di vertigini... La percorro quasi trattenendo il respiro, ma sono tranquillo e sereno: e infine siamo in vetta, un piccolo spazio nevoso dove raccogliersi pochi minuti complimentandosi a vicenda....
La discesa dalla parete - come previsto - è delicata ancor più della salita, ma  fortunatamente la neve un po' ha mollato nei punti più ghiacciati, e così torniamo alla base di partenza al Colle di Verra. Da qui ci attende un lungo, lunghissimo, eterno trasferimento verso il Colle del Breithorn: sono sfinito e devo dare fondo ad ogni briciolo di energia rimasta per superare questo tratto. Sono le 17.30 quando giungiamo al Colle: gli impianti sono ormai chiusi, si sentono le prime brezze serali, una luce fantastica illumina il Cervino... Ci prepariamo per la discesa: e quasi a premiare la nostra tenacia e determinazione ci troviamo a percorrere in assoluta solitudine la pista del Ventina appena fresata dai gatti: libidine allo stato puro...

Un'altra giornata "du bon ski" (anche se gli sci ce li siamo portati a spasso più che altro...).  Ed un sentito ringraziamento a Francesca, Luca e Marco che hanno assecondato la mia proposta un po' folle: grandi compagni di gita......

Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Luglio 2015 13:22
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla video tutorials hosting Valid XHTML and CSS.

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information