Passo di Prato Piazza - da Villabassa Stampa
Scritto da fabri   
Venerdì 13 Agosto 2010 10:41

  Clicca per vedere l'altimetria

Località di partenza:
SS 49 della Pusteria, tra Monguelfo e Villabassa,  al bivio per lago Braies mt 1090
Località di arrivo:
Passo di Prato Piazza  (Platzwiesen), mt 1992
Lunghezza:
km. 14,7
Dislivello in salita:
mt. 871 mt
Pendenza media:
5,9 %
Pendenza max. rilevata (riferita a tratti di 500 mt):
14 %
Stato del manto stradale:
Buono
Eventuali deviazioni che si possono compiere:
Altamente consigliabile effettuare al ritorno la deviazione per il lago di Braies (vedi descrizione sotto), anche se il traffico automobilistico può essere fastidioso nei periodi estivi

La salita nel dettaglio


Pressochè sconosciuta questa salita, eppure di grande fascino nel suo tratto conclusivo,all'interno del  Parco Naturale di Sennes-Braies, dopo il pianoro di Ponticello: il Passo di Prato Piazza è un valico a tutti gli effetti, che mette in comunicazione la Val di Braies (Alta Pusteria)  con la Val di Landro (Carbonin-Cortina). Di grande importanza strategica durante la prima guerra mondiale, oggi il passo è valicabile con la specialissima solo dal versante nord: per i cultori della MTB è però possibile proseguire oltre, scendendo verso Carbonin all'ombra delle imponenti vette dolomitiche della Croda Rossa e del Cristallo. La strada è tranquillissima, nei periodi di grande afflusso turistico viene addirittura chiusa al traffico dalle ore 10 alle 17 nel tratto compreso tra Ponticello ed il Passo...(esiste un servizio di bus navetta)

L'imbocco della Valle di Braies si trova sulla SS49 della Pusteria, più o meno a metà strada tra Monguelfo e Villabassa. La salita ha un inizio molto blando, si fiancheggiano vasti pratoni perfettamente curati sino a giungere a Vallone (km. 2,6 mt 1208) dove la strada principale risale a destra verso il lago di Braies: prendendo invece a sinistra ci si lascia ben presto alle spalle il traffico   e si procede senza problemi in un'alternanza di brevi rampe (sostenuta quella al km. 4 nei pressi del bivio per Braies Vecchia)  e riposanti falsopiani alla volta di Ponticello (km 7,7 mt. 1491), vasto pianoro posto esattamente a metà salita. La strada, sinora prevalentemente allo scoperto, entra ora più decisamente nel bosco di conifere in un ambiente che si fa più severo e suggestivo metro dopo metro: le pendenze aumentano decisamente, attorno 7-8%, ma non impensieriscono affatto, presi come siamo nella contemplazione della bellezza di queste cime aspre e solitarie che fanno da cornice al nostro cammino. Affrontiamo alcuni tornanti (sei in tutto) e dopo essere sbucati fuori dal bosco ci accingiamo a superare l'ultimo tratto, molto insidioso poichè giunge inaspettato. Ci attendono infatti 800 metri di salita dura (media del 12% ma con passaggi del 15%) in cui la strada, protetta da una staccionata in legno, supera l'ultimo balzo roccioso prima di giungere sul  passo: superato il parcheggio per le autovetture si procede per un breve tratto sterrato di circa 500 metri, facilmente superabile, e si giunge nei pressi dei due  alberghi che costituiscono l'unica infrastruttura del Passo. Il panorama è stupendo, ci troviamo su di un vasto pianoro dai verdissimi pascoli, al cospetto della Croda Rossa e del Picco di Vallandro. In conclusione, una salita bella ed abbordabile che mi sento caldamente di consigliarvi se capitate da quelle parti....

Deviazione per il lago di Braies: dal bivio posto al km. 2,6 della salita si prende la strada principale che si inoltra quasi pianeggiante nella valletta laterale sino a toccare il bel paesino di S.Vito (St. Veit). Da questo punto la strada, sempre esosta al sole,  prende a salire più decisamente verso il lago, toccando punte del 10% appena prima dei parcheggi riservati agli autobus: dal bivio al lago sono 5,6 km con pendenza media del 4,8%. Il lago, posto a 1480 mt. di quota, è a dir poco incantevole ed è giustamente meta di frotte di turisti: lo si apprezza particolarmente nelle belle giornate di sole, quando gli aspri pendii dolomitici della Croda del Becco si specchiano nelle acque formando riflessi bellissimi.

 


JavaScript deve essere attivo per utilizzare Google Maps.
Sembra infatti che JavaScript sia disabilitato o non supportato dal tuo browser.
Per visualizzare le Google Maps, attiva JavaScript modificando le opzioni del tuo browser e poi riprova.

 

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Cliccando su AGREE, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information