You are currently viewing I Migliori Portabici Per Auto

I Migliori Portabici Per Auto

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Accessori

La bici è il metodo migliore per spostarsi e fare esercizio fisico: è un veicolo poco ingombrante, molto veloce e ideale per potersi gustare il viaggio, specialmente se ci troviamo immersi in un paesaggio di montagna, oppure nelle zone agricole del nostro Bel paese. Inoltre, con la giusta preparazione, come un ciclocomputer oppure la mappa del posto, ogni destinazione è possibile.

Tuttavia, a volte per raggiungere i posti migliori non ci si può affidare solamente alla bici; alcuni posti meritano di essere visitati in bici, ma sono troppo lontani per arrivarci. Per questa ragione molte persone rinunciano all’esperienza ciclistica, optando per il viaggio in auto, ma perdendo in questo modo l’esperienza unica di una pedalata in un posto incontaminato.

Per ovviare a questo problema, i ciclisti appassionati possono comprarsi un portabici, adatto alla propria auto e al numero di bici da portare: i portabici sono degli strumenti necessari per poter girare in tutta libertà nel posto designato, lasciando da parte l’auto e iniziando a pedalare, alla scoperta delle belle che il nostro paese può offrire.

Attualmente esistono sul mercato numerosi modelli di portabici, i quali non solo si differenziano sul numero di bici trasportabili, ma sono stati studiati per adattarsi a specifici modelli di auto, inoltre presentano unicità sul modo di ancorare la bici, sulla loro posizione nell’auto, sul peso massimo supportato e sulle dimensioni dell’oggetto.

Questi sono tutti elementi fondamentali da conoscere prima di comprare un portabici, altrimenti si rischia di comprarne un modello inadatto alle proprie esigente, costringendovi a gettarlo via o a rivenderlo, perdendo tempo e denaro.

Non solo: scegliere il giusto portabici è anche una questione di denaro, in quanto i migliori modelli sul mercato possono costare molto più del proprio budget, quindi è necessario avere in mente il rapporto qualità/prezzo che si vuole mantenere.

In questo articolo ci impegniamo a definire in modo attento le caratteristiche principali dei portabici da auto, mostrando sia le caratteristiche principali presenti in ogni modello, sia elencando le varie tipologie di portabici attualmente trovabili su internet e nei negozi.

Dopo questa descrizione, daremo una lista dei migliori portabici in commercio in data odierna, la quale partirà offrendo alcuni modelli con un ottimo rapporto qualità/prezzo, concludendosi poi con il top della gamma, per accontentare ogni tipo di ciclista. Lo scopo è di guidare il lettore all’acquisto del portabici adatto a lui, considerando i vari modelli e il denaro che intende spendere.

Portabici Da Auto: Caratteristiche

Partiamo con la caratteristica portante dei portabici: la posizione dello strumento all’esterno della macchina. In base al tipo di macchina e a eventuali altri oggetti (per esempio, se si usa anche la roulotte), conviene scegliere l’uno o l’altro modello. Le tre tipologie principali sono il portabici da tetto, quello posteriore e per il gancio traino.

Il modello da tetto, come dice il nome, deve essere installato sopra la macchina, sui ganci portapacchi, e può fissare la bici o sul telaio (la bici rimane intera) o sulla forcella (bisogna togliere la ruota anteriore). Solitamente sono per chi deve trasportare una sola bici, e se si possiedono più biciclette, bisogna comprare più portabici.

Fate attenzione alla canalina del portapacchi, la quale deve essere sufficientemente larga per i copertoni delle ruote, e che i ganci per i portapacchi siano delle dimensioni giuste.

I principali pro di questo modello sono che permette una visione posteriore nell’auto completa, non serve smontarlo quando non si usa la bici, e non ha un costo eccessivo. Al contrario, questo modello non permette un ancoraggio rapido della bici (dovendola alzare, specialmente se si tratta di bici pesanti come la bici elettrica), e bisogna fare attenzione ai sottopassaggi o ad altri passaggi bassi, in cui si rischia di rompere la bici.

Il portabici posteriore invece viene agganciato al portellone posteriore, ed è costituito da un telaio con delle cinghie di fissaggio a cui si possono legare fino a 4 bici (nei modelli più grandi).

A favore di questo modello sono la possibilità di portare più di una bici, quindi ideali per le famiglie, sono facili da montare e da smontare, inoltre preserva l’aerodinamicità dell’auto (pare poco, tuttavia ciò significa sprecare meno carburante per raggiungere la destinazione).

Tuttavia bisogna assicurarsi che il modello non copra i fanali e la targa dell’auto, ma coprirà comunque il lunotto posteriore. Fate attenzione al modello del portabici, in quanto solitamente a ogni tipo di macchina viene associato il suo modello dedicato, tuttavia esistono anche i portabici universali, sui quali comunque bisogna informarsi bene, per essere sicuri che siano delle dimensioni giuste.

Infine, i portabici posteriori non devono entrare a contatto con le parti delle auto, altrimenti rischiano di graffiare la carrozzeria.

I portabici per gancio traino si connettono a quest’ultimo, il che richiede che esso sia presente nelle vostre automobili; sono delle vere e proprie piattaforme su cui fissare i propri veicoli attraverso delle pinze, molto sicure e solide per portare più di una bici.

Essendo distanziate dall’auto, non rischiano di graffiare la carrozzeria, e la bici è facile da assicurare alla piattaforma.

L’altro lato della medaglia è che sono inadatti ad alcuni modelli di bici senza tubo orizzontale (per esempio quelle dei bambini), come quelli posteriori impediscono di vedere bene dietro, non sono facili da montare e necessitano di una seconda targa da inserire (vanno a coprire quella dell’auto).

In generale tutti i modelli sono costruiti in acciaio o in alluminio, e devono garantire un trasporto sicuro e stabile, in modo che la bici rimanga ferma durante il trasporto, ma anche che il telaio e la carrozzeria dell’auto non vengano graffiate dallo strumento.

Per tale ragione è molto importante informarsi sulle dimensioni della propria auto (del portapacchi o dello sportello posteriore, in base al modello del portabici), al fine di essere sicuri di comprare lo strumento più adatto a voi.

Vediamo quindi le nostre proposte di portabici da auto reperibili online: la nostra scelta cerca di accontentare sia il compratore “medio”, attento a un ottimo rapporto qualità/prezzo, sia chi desidera avere la qualità massima senza problemi di budget. Per tale ragione la lista sarà approssimativamente in ordine crescente di prezzo, ma ogni modello rispetta i termini qualitativi necessari.

Portabici: Le Nostre Scelte

1. Peruzzo

Peruzzo
Cominciamo con un supporto estremamente basilare da tetto, ma di buona fattura e molto facile da utilizzare: essendo composto da due parti mobili, è adatto a qualunque bici (eccetto per chi ha i dischi a freno), resiste fino a 150kg, ma dato che è per una sola bici, ciò significa che tiene qualsiasi tipo di veicolo. È uno strumento essenziale, ma che fa il suo dovere, specialmente per percorsi di piccola/media distanza. Il grande pro è che è molto economico.

2. Mottez

Mottez
Un buon portabici posteriore a gancio per una singola bicicletta, che ha trovato largo consenso da parte dei compratori per la sua semplicità e funzionalità: lo strumento non vibra e si mantiene stabile, tenendo la bici fermamente attaccata a sé. Secondo la nostra opinione, è uno degli articoli più interessanti in questa fascia di prezzo bassa, ideale per chi viaggia da solo, o ha solo un appassionato ciclista in famiglia.

3. Peruzzo 382

Peruzzo 382
La variante decisamente più completa del primo articolo presentato della stessa marca, è un portabici posteriore universale in acciaio, capace di tenere fino a 3 bici e molto pratico da usare. Il compratore consiglia di andare a vedere sul sito di produzione se nella lista delle auto adatte a questo portapacchi ci sia anche la vostra, ma questo deve essere fatto per ogni modello che presentiamo. Risulta un oggetto molto solido e affidabile, consigliato.

4. Thule 532

Thule 532
Torniamo sopra la vettura con questo modello da tettuccio, capace di reggere fino a 17kg (per una singola bici), per telai a tubi tondi da 22 a 70 mm, oppure ovali fino a 65×80. La bici viene tenuta ferma attraverso il tubo che si collega al telaio, più due fascette per le ruote. Un ottimo strumento davvero, solido e pratico da usare, inoltre se ne possono prendere di più in base a quante bici devono essere portate, e ovviamente in base alle dimensioni della propria auto.

5. Menabo

Menabo
Ci apprestiamo ora alla fascia medio-alta con questo portabici posteriore, capace di tenere fino a tre veicoli, tenuti saldamente fermi grazie alla struttura in alluminio, senza rischio di graffi con i ganci in plastica. Non copre la targa, ovviamente controllate che la vostra auto lo possa usare. Per il resto, davvero nulla da dire su questo modello se non che è ideale per una famiglia o un gruppo di amici, per avere un trasporto sicuro e stabile.

6. Thule

Thule
Il primo portabici a gancio che presentiamo è progettato per trasportare due bici, offre la funzione basculante per accedere al bagaglio anche con le bici inserite. Permette di tenere due bici dal peso di 17kg ciascuna, che sono tenute saldamente da robuste cinghie. I commenti esaltano la grande qualità dei materiali di costruzione, dalla semplicità nel montarlo e dall’ottimo rapporto qualità/prezzo offerto.

7. Westfalia

Westfalia
Concludiamo con uno dei modelli migliori disponibili attualmente: pieghevole, rapido da usare, il Westfalia a gancio è adatto al trasporto di due biciclette fino a massimo 60kg in totale (quindi anche per i modelli più pesanti). La grandiosa qualità dei materiali lo rende un prodotto praticamente perfetto, il che si può osservare dall’enorme numero di recensioni positive degli acquirenti, i quali hanno optato per il miglior trasporto possibile per le proprie bici.

Conclusioni

È possibile trasportare le proprie bici anche senza portabici? Alcuni proprietari di grandi auto, come i suv, potrebbero essere tentati di non comprare il portabici, in quanto all’interno del veicolo ci stanno anche più di una bici.

Certamente è qualcosa di plausibile, ma lo sconsigliamo vivamente. Innanzitutto, poter usare dello spazio esterno della propria auto permette di utilizzare il resto dello spazio interno per altri oggetti, oppure per amici, o anche per starsene più comodi nel proprio abitacolo.

Secondo, se si mette la bici dentro l’auto, si rischia di provocare graffi, anche strappi degli interni, inoltre è estremamente insicuro tenerlo dentro, in quanto è difficile assicurarla in modo stabile dentro l’auto.

Come abbiamo visto in questo articolo, trovare un portabici economico è davvero semplice, ai giorni d’oggi se ne possono trovare di molto validi sotto i 100 euro tranquillamente, anche che tengono più di una bici. Comodità e sicurezza nel trasporto sono le parole chiave per ricercare il modello che più soddisfa le vostre necessità ed è adatto alla vostra auto.

Ricordiamo ancora una volta di controllare la compatibilità del portabici con la vostra auto attraverso il sito ufficiale della casa di produzione, ma cercare il marchio non è solo una questione di compatibilità.

Per i portabici, come per ogni altro strumento comprato su internet, conoscere la professionalità di chi produce il vostro prossimo acquisto, specialmente se costa centinaia di euro, è fondamentale. Infine, se sono una casa di produzione valida, potrebbero avere un numero verde per l’assistenza, così da risolvere i vostri problemi in men che non si dica.

Con l’acquisto del portabici adatto, non avete più scuse per non portare la vostra amata bicicletta ovunque andiate, specie se volete viaggiare in montagna o in luoghi naturalistici, in cui è necessario perlustrare il luogo e assaporare a pieni polmoni la bellezza della vista!