Il telaio è il componente principale di una bicicletta, sul quale vengono montate le altre parti: sella, manubrio, forcella, ruote e tutto ciò a esse collegate. Il telaio ha subito diverse modifiche per poter arrivare alle forme che conosciamo attualmente, tra le quali quella più comune è detta “a diamante”.

Quest’ultima è costituita da due triangoli: quello posteriore (chiamato anche carro posteriore) e anteriore (detto triangolo principale). Il telaio nello specifico è composto dai seguenti elementi: tre tubi (verticale, orizzontale e obliquo), un piccolo tubo di sterzo, due foderi (verticale e orizzontale) e la forcella.

Il tubo verticale, da chiamare più precisamente piantone, ha un ruolo fondamentale per la resistenza del telaio dato che si trova tra la canna orizzontale, dove si sviluppa l’innesto della sella, e il tubo obliquo del telaio, dove si innesta la pedivella; alcuni modelli di telai permetto il passaggio dei cavi dei freni all’interno dei tubi, pertanto il ciclista può scegliere il passaggio interno o esterno dei cavi a seconda delle sue esigenze.

Il tubo sterzo è la parte di telaio in cui viene inserito il perno dello sterzo con la forcella e i cuscinetti a sfera. Quest’ultimo componente è una parte fondamentale che regola la posizione della forcella.